TrendAndTrading.it
Image default

PF : Analisi Forex del 18 Dicembre 2017

Dalla chiusura della settimana appena passata notiamo un Dollaro Americano potenzialmente in fase di crescita seguito dalle valute asiatiche, neozelandese ed australiana in particolare che primeggiano sulle principali valute europee di Euro e Sterlina……

 

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}

La spinta del biglietto verde non è particolarmente marcata e potrebbero esservi fasi di recupero/ritracciamento. Vediamo quindi le situazioni di maggiore interesse per l’apertura della settimana non prima di aver dato uno sguardo, come di consueto, al calendario economico.

La notte tra lunedì e martedì ci sono i verbali sulla politica monetaria australiana mentre mercoledì sera, i dati sul PIL neozelandese. Attenzione agli orari, nell’ eventualità che si prenda posizione a mercato nelle giornate di giovedì e venerdì date le varie news (non tutte particolarmente impattanti) presenti.

Queste sono le ultime “prestazioni” di quest’anno dato il clima decisamente più natalizio interesserà anche l’attività economica ed i mercati.

Valutiamo adesso alcune situazioni di mercato sfruttabili con la Nostra tecnica Long Term:

EUR/AUD H4

Trend ribassista che ci vedrebbe operativi nel ricercare il giusto ritracciamento con relativo segnale Long Term ribassista. Il primo target del trend potrebbe essere zona 1,5220 circa e a quel punto, potrebbe proseguire anche oltre il supporto o invertire definitivamente.

GBP/AUD H4

Altra situazione ribassista in favore del Dollaro Australiano. Qui abbiamo la possibilità di agire con la Long Term se il prezzo dovesse ritracciare fin dall’apertura dei mercati ed andando a ritestare la resistenza in zona 1,7500; è presto per dirlo ma teniamolo in considerazione.

EUR/NZD H4

Per l’Euro sembra essere finito il trend long visibile sul daily: ce lo dicono i ritracciamenti di Fibonacci per essere stati raggiunti dal prezzo ben oltre il 61.8%. Tuttavia non possiamo averne la matematica certezza e per i più cauti, consiglio di operare a ribasso solo dopo la violazione del supporto a 1,6700.

GBP/NZD H4

Anche con la Sterlina sarebbe meglio ricercare conferme: attendiamo dunque che la zona 1,9000 ceda definitivamente sotto la pressione dei venditori per poter, magari, operare nell’arco della settimana.

Buon inizio settimana e buon trading,

Alexander.

 

Fonte: Trendandtrading.it- ProfessioneForex

Articoli Simili

Analisi dei principali Cross Valutari : EUR/USD Target 1,1475.

1admin

Analisi dei principali Cross Valutari : USD/CHF Verso 1,0000

Administrator

GBP/USD, raggiunto il primo target

Administrator