TrendAndTrading.it
Image default

PF : Analisi Forex del 19 marzo 2018

Tra i principali rumors di fine/inizio settimana riportiamo una chiusura positiva per le borse italiana ed europea in generale……

 

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}

Sotto osservazione il reparto commodities per via della diatriba Europa-USA sui dazi di varie materie prime (che non coinvolgono solamente gli stati di questi due continenti), il che potrebbe influenzare sia i mercati borsistici che gli andamenti generali sul valutario.

E a proposito di materie prime, il petrolio perde investitori a causa del probabile aumento futuro della disponibilità a livello globale dell’oro nero.

Su queste basi andiamo a dare uno sguardo d’insieme ai principali indicatori utili per il mercato forex.

Panoramica mercato Forex

Il Dollaro Americano rimane forte su tutte le principali valute e sull’oro. I principali indici borsistici vedono un recupero e chiudono la settimana positivamente, come mostra l’immagine dei due presi in considerazione: Dax e S&P500.

Entrambi s trovano però ad un livello critico, lo stesso della scorsa settimana. Dunque, solamente lo Yen mostra movimenti che si oppongono all’avanzamento dell’USD pur non superando il supporto in area 105,75.

Dal punto di vista delle news ad alto tasso d’interesse e impatto sul mercato, va sempre visionato il calendario economico giornalmente ed oggi ci tengo a sottolineare l’importanza di mercoledì 21, giornata movimentata per il Dollaro Americano in quanto si avranno i dati relativi alle future proiezioni della politica economica statunitense.

GBP/JPY daily

Una Sterlina macina pip su quasi tutte le principali divise che però non può nulla contro la forza della moneta nipponica.

Già sul lungo periodo la relazione tra le due valute sembra si avvii per la violazione del canale rialzista e questi movimenti sono più evidenti nel time frame giornaliero.

Qui abbiamo un inizio di trend discesista dove il prezzo si è portato al disotto di tre delle più significative medie mobili ed ha generato un nuovo minimo scendendo al valore dello scorso settembre.

La fascia di supporto intorno a 147,50 è stata rotta ed ora si appresta a respingere il prezzo nuovamente al ribasso, agendo come resistenza.

La tecnica Long Term spiegata nel percorso Trader Vincente ci permette di sfruttare questo pattern andando a considerare opportunità di ingresso a mercato.

AUD/CAD daily

Ampi swing si susseguono componendo una lateralità di grande ed ampio respiro che in un lasso temporale giornaliero, va a costituire un trend rialzista molto ben evidente, con cicli che compongono nuovi massimi dopo aver violato la trend line short e consolidato i successivi allunghi.

Ora la forte spinta dell’australiano si è fermata ed il mercato sta scontando uno scambio più basso. Attenzione alle possibili ripartenze quando si arriverà ai livelli di Fibonacci più rilevanti.

Alessandro Vitali

Fonte: Trendandtrading.it- ProfessioneForex

Articoli Simili

Analisi Forex del 10 dicembre 2018

Administrator

Analisi dei principali Cross Valutari : EUR/USD Traguardo a 1,1310

Administrator

Analisi dei principali Cross Valutari : EUR/USD Target 1,1300

Administrator