TrendAndTrading.it
Image default

Quotazioni dell’oro crollano mentre i trader aspettano gli esiti della riunione della Fed della prossima settimana

Le esportazioni di oro nei primi cinque mesi del 2013 sono saliti sia in valore che in quantità, secondo quanto indicato da un’indagine ISTAT divulgata sabato, e ripresa da Reuters….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Analisi a cura di BullionVault


Il prezzo dell’oro è sceso al minimo dell’ultimo mese a $1338 all’oncia durante la mattinata delle transazioni nel mercato dell’oro fisico di Londra, estendendo una perdita precedente di $20 durante quella che uno dei trader ha definito “compravendita anemica” mentre i mercati azionari europei hanno capovolto le perdite della mattinata.

Il greggio è andato in un rally di 80 centesimi a $112,20 al barile, mentre i ministri degli esteri di Russia e Stati Uniti si sono incontrati in Svizzera per discutere la questione delle armi chimiche in Siria.
L’argento nel frattempo è sceso al di sotto dei $22,50 all’oncia, perdendo quasi il 6% durante questa settimana.
“Gli enormi volumi di compravendita dell’oro visti a metà anno si ridurranno” si legge nell’ultimo Gold Survey Update del GFMS di Thomson Reuters, perché gli inventari tra le nazioni maggiori consumatrici di oro sono già “generalmente cresciuti” dopo la spinta allo stoccaggio data dal crollo del prezzo avvenuto quest’anno.
“L’India è l’eccezione, perché i cambiamenti delle regole di importazione e distribuzione hanno significato che gli inventari sono generalmente bassi, mentre il contrabbando è in crescita” si legge sul report.
Tutto considerato, e anche se quello che era il primo mercato al mondo è nel 2013 secondo alla Cina, il GFMS sta ora aspettandosi “una contrazione tangibile” nella fabbricazione orafa e probabilmente un calo del 50% della domanda di lingotti d’oro nel mondo durante la seconda parte dell’anno.
Per gli investitori professionali, e “mentre scompare il rischio geopolitico”, scrive Bloomberg citando Wang Xiaoli, chief investment strategist di CITICS Futures, il broker più importante in Cina, “l’attenzione sta tornando sul quantitative easing e sul meeting della Fed della settimana prossima.”
“Ci aspettiamo che il mercato sarà volatile fino a quel momento.”
Mentre ci si attende che la Fed comincerà a rallentare le operazioni di quantitative easing già dalla prossima settimana, “l’unica cosa che direi è che è lecito attendersi volatilità” concorda Peter Sands, CEO di Standard Chartered Bank, parlando alla CNBC durante il World Economic Forum in Cina.
“Quando gli interventi sono a quei livelli, non è semplice interromperli.”
“Non vedo una crisi a breve termine nei paesi emergenti dell’Asia” ha dichiarato Zhu Min, vice direttore generale del FMI durante la stessa conferenza, notando le preoccupazioni sull’impatto del tapering della Fed sulle economie in via di sviluppo.
“Il mercato dell’oro si attende che il tapering avvenga la settimana prossima” ha dichiarato mercoledì Michael Widmer di Bank of America Merrill Lynch in un’intervista.
“Se la Fed ritarda o rinuncia del tutto, il prezzo dell’oro potrebbe andare in rally.”
Più a lungo termine, i tassi di interesse reali stanno aumentando, ha dichiarato Widmer, e le aspettative di inflazione sono basse.
“Perché allora possedere oro? Durante quel rally io venderei.”
“La linea di trend rialzista a breve termine potrebbe venir compromessa se i prezzi scendono sotto i $1350” aveva dichiarato mercoledì sera Edward Meir del broker INTL FC Stone.
“Inoltre, le scommesse ribassiste sembrano in aumento” sul mercato dei future e delle opzioni.
“Una mossa di tapering per meno di $10 miliardi al mese sarebbe bullish per l’oro rispetto al livello di questo momento” si legge in una nota di Standard Bank Sudafrica di mercoledì sera, “mentre un tapering di più di $15miliardi sarebbe invece ribassista.”
Tagliare gli $85 miliardi al mese di quantitative easing “potrebbe pesare sull’oro” concorda HSBC. Ma “l’enfasi da parte della Fed sul fatto che i tassi di interesse a breve termine verranno mantenuti bassi potrebbe aiutare a bilanciare le perdite potenziali del prezzo dell’oro.”

 

Fonte: BullionVault

Articoli Simili

Petrolio : Sotto pressione

Administrator

Oro e Argento : ARGENTO ($) Resistenza chiave a breve termine a 14,1300

Administrator

Petrolio : Rebound in previsione

Administrator