TrendAndTrading.it
Image default

Rallentamento della crescita in Giappone

Nel T3 il PIL giapponese è sceso del 2,50%; si tratta della maggiore contrazione dal giugno del 2014. Un brusco calo del saldo delle partite correnti di ottobre sostiene questo scenario cupo….

By Vincent Mivelaz – SwissQuote


I dati del rapporto Tankan della Banca del Giappone riferiti al T4 confermano che l’attività economica sta calando.

Il sentiment delle imprese manifatturiere è rimasto invariato, dopo tre trimestri di flessioni. Gli industriali sono nettamente più ottimisti, perché l’impatto del rovinoso tifone Trami e del terremoto di settembre renderà necessaria la ricostruzione delle infrastrutture nella regione.

Nell’insieme, però, permangono le tensioni commerciali fra gli USA e la Cina, e le trattative bilaterali con Washington non inizieranno prima del gennaio 2019.

Il governo giapponese punterà a salvaguardare i dazi legati alla carne di manzo USA. Attualmente a 113,50, nel breve termine l’USD/JPY si avvicinerà alla fascia di 113,70.

Fonte: TrenAndTrading.it

 

Articoli Simili

NZD richiesto nonostante l’aumento delle tensioni geopolitiche

Administrator

Trump scatena timori di guerra commerciale

Administrator

Scivolone dei mercati sull’escalation delle tensioni commerciali fra USA e Cina

Administrator