TrendAndTrading.it
Image default

Regole del pollice per compagnie minerarie (parte I)

Traduzione moooolto approssimativa dell’articolo di Brent Cook trovato in originale qui.
Regole pratiche per speculatori di titoli minerari
Una luce in fondo al tunnel per le compagnie  junior?…

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Come tutti sappiamo, per la maggior parte degli speculatori e degli investitori nel settore minerario e di esplorazione gli ultimi anni sono stati disastrosi. Tuttavia, ci sono una serie di tendenze fondamentali che sono state messe in moto nel corso degli ultimi anni che fanno seguito alle dinamiche del lungo mercato rialzista del decennio precedente e che puntano ad un clima degli investimenti in miglioramento per le compagnie minerarie junior. Ci occuperemo di questo qui sotto e stenderemo alcune utili regole pratiche per gli investitori interessati, ma prima consideriamo brevemente dove siamo oggi.

Con le aspettative di bassa inflazione e prezzi dei metalli contenuti, a quanto pare, non vedo un catalizzatore che possa far tornare a frizzare i prezzi dei metalli o attirare le masse nel nostro antiquato settore. Inoltre, dati i molto poveri rendimenti (NdTruc: altro che poveri rendimenti! ricche perdite semmai!) del settore minerario per gli investitori che hanno acquistato nel boom delle materie prime, rendimenti ancora da correggere per l’inflazione del periodo, sarà difficile vederli tornare indietro di nuovo. Difficile dire da dove possa giungere la prossima raffica di nuovi capitali per l’estrazione e l’esplorazione mineraria.

A meno di un aumento significativo dei prezzi dei metalli, le società minerarie più grandi continueranno a tagliare ovunque si può. Questo significa: le persone, i progetti, l’esplorazione e lo sviluppo. La maggior parte saranno anche costrette a minori costi di produzione tramite selezione qualitativa (NdTruc: “high grading“, cioè sfruttare le porzioni a maggiori gradazioni dei depositi da sole, anziché usarle frammischiate a minerale a bassa gradazione provenienti da altre parti del deposito), un processo che alla lunga finisce per “sventrare” un deposito, rendendo materiale di scarto anche la roccia precedentemente classificata come minerale (NdTruc: si perché questo minerale sarebbe stato profittevole solo se mischiato assieme a quello più concentrato, il quale però è stato sfruttato da solo e non c’è più).

Questo significa anche che è improbabile vedere una frenesia nello shopping da parte delle compagnie, poiché esse sono nella poco invidiabile posizione, di dover prima dimostrare che l’estrazione mineraria dei loro depositi attuali sia un’attività redditizia. Buona fortuna su questo!

L’approvvigionamento di denaro rimane stringato per progetti in fase di sviluppo, estremamente limitato per l’esplorazione, e praticamente inesistente per idee concettuali. Le compagnie junior mediocri e quelle esploratrici senza fondi sufficienti per sopravvivere l’anno, verranno decimate. Pertanto mi aspetto che il 2014 sarà anche un anno difficile per la maggior parte degli esploratori.

tunnel senza fine

Tuttavia (e ci tengo a sottolineare che questo è il mio sentiment più positivo da qualche tempo), il 2014 dovrebbe essere un anno positivo per gli investitori che vogliano iniziare a posizionarsi nella crema dei migliori depositi di metalli, delle migliori società minerarie e delle compagnie esploratrici più competenti. La ragione è abbastanza semplice: l’industria non sta trovando depositi economici in numero sufficiente per sostituire la produzione mineraria (NdTRuc: dei depositi divenuti ineconomici e di quelli esauriti dallo sfruttamento).

Le drastiche misure di risparmio dei costi applicate dalla maggior parte delle compagnie minerarie, combinata con le crescenti difficoltà e costi di esplorazione, più i lunghi tempi per consentire queste attività, stanno aggravando le già basse probabilità di successo nel fare una nuova scoperta.

Aggiungete ancora le incertezze politiche, sociali, ambientali, finanziarie, che pervadono l’industria dell’esplorazione e dell’estrazione, e otteniamo praticamente la garanzia che essa dedicherà sempre meno tempo e denaro nel trovare il numero via via decrescente di depositi che potrebbero essere sfruttabili economicamente. Questa scarsità di risorse destinate all’esplorazione arriva nonostante il forte consumo globale di metalli e nonostante il fatto che un deposito trovato oggi richiederà tra i 4 ed i 20 anni per iniziare a produrre. Non stiamo rimpiazzando la produzione del 2013 di circa 86 milioni once d’oro a livello mondiale, di circa 7.4 milioni di once di platino o ~ 18 milioni di tonnellate di rame, eccetera eccetera.

C’è un punto di arrivo obbligato in futuro, che coinciderà con la presa di coscienza delle masse che la “estrazione mineraria” di Bitcoin in realtà non va nei frigoriferi o nelle automobili, né può essere un elemento concreto nella visione di un banchiere centrale. Abbiamo coperto questo tema molte volte in passate edizioni di Exploration Insights, questa semplice idea è quella “visione macroeconomica” che sembra abbia più probabilità di essere provata corretta, alla fine. Depositi di metallo di qualità e le persone capaci di trovarli diventeranno sempre più preziosi quanto più questo mercato orso durerà.

Terminato questo preludio, noi di Exploration Insights vorremmo offrire a quelli di voi ancora interessati al settore minerario junior alcune linee guida e regole pratiche per speculatori.

La seguente raccolta riassume le idee raccolte dalla corrispondenza tra me ed un certo numero di amici nell’industria e specificamente: Ron Stewart , Amministratore Delegato Clarus Securities; Quinton Hennigh, CEO di Novo Resources e un geologo al top, e Steve Ristorcelli, Presidente Mine Development Associates.

Anche se ci saranno sicuramente buoni progetti o compagnie che sono proiettate fuori da queste “regole”, nel lungo periodo, ho imparato come sia più importante per prima cosa, evitare una perdita, e solamente come passo successivo, perseguire un guadagno. Soldi persi sono difficili da riconquistare, e le perdite sono particolarmente dolorose se la scrittura era già sul muro (NdTRuc: credo intendesse dire se la perdita era già prevedibile fin dall’inizio).

Le regole e le linee guida . . .
Recensioni Desktop

Una prima revisione di una compagnia può essere fatta seduti ad uno di scrivania, e non dovrebbe richiedere più di 90 minuti. Facilmente più del cinquanta per cento delle compagnie verrà eliminata in questo primo stadio della recensione. Le informazioni che un’azienda sceglie di presentare (o trattenersi dal presentare) sul suo sito web fornisce preziose informazioni sulla competenza della società, o sulla loro mancanza di essa, così come sul suo approccio generale verso l’esplorazione. In aggiunta al capitale circolante, il debito, la velocità nel bruciare le risorse finanziarie, la struttura azionaria, i compensi dei dirigenti, la proprietà degli asset, la giurisdizione del progetto, e la biografia dei manager che dovrebbe essere facilmente desumibile fin dalla prima pagina, è possibile comprendere come l’azienda si sta presentando.

    Monete American Eagle, stelle e strisce, la Statua della Libertà, stivali da cowboy e lingotti d’oro ben visibili per tutta la pagina anteriore sono grandi bandiere rosse che dicono “indossate le scarpe da corsa gente!“ .
    Analogamente, più è l’oro che intonacato tutto il sito, tanto minore sarà probabilmente quello nel terreno (NdTRuc: speriamo il ragionamento non vada esteso ai siti finanziari…).
    Se la società sembra essere quotata esclusivamente su listini OTC (over the counter), correte, non camminate: queste compagnie non sono soggetti alla stessa vigilanza come quelle quotate in borse più grandi. Un esempio recente: Mission Mining, è una compagnia quotata OTC che opera completamente al di fuori dei limiti di accettabilità e responsabilità.lasvegas
    La mia lista nera personale comprende anche compagnie domiciliate ovunque vicino a Las Vegas (vedi Mission sopra), Scottsdale e anche Miami.
    Essere molto cauti quando minerali esotici stravaganti presumibilmente rappresenterebbero un valore economico significativo nel minerale in questione.
    Qualunque termine seguito dall’aggettivo “proprietaria/o” nulla dovrebbe rendersi subito nervosi, come ad esempio tecniche di analisi proprietarie, processi metallurgici proprietari o modeling software proprietari.
    Se qualcuno raccoglie fondi per progetti nella Moapa Formation (vedi ancora Las Vegas) o per ricavare l’oro dai detriti vulcanici vendere tutto perché in quel caso significa che siamo in una bolla.

continua (forse)…

 

N.B.: le opinioni espresse dall’autore non rappresentano raccomandazioni di investimento.

Fonte: truccofinanza.it

Articoli Simili

Oro e Argento : ORO ($) Posizioni lunghe sopra 1211,00

Administrator

Petrolio : Pivot point 55,80

Administrator

Petrolio : La tendenza resta al rialzo

Administrator