TrendAndTrading.it
Image default

SI: Target +17,1% e dividendo 2,9% – Conferma del rating BUY su Occidental Petroleum

Commento:  l’annuncio da parte della Fed di una ulteriore riduzione di 10 miliardi al mese del piano di sostegno all’economia Usa ha  indebolito tutte le borse, con l’indice S&P500 che ha chiuso ieri a 1.774,20 punti, in ribasso del 4% dai massimi toccati a metà….

gennaio. La nostra previsione delle scorse settimane su una possibile correzione degli indici si sta verificando e riteniamo che il processo di stabilizzazione non sia ancora concluso. Pubblichiamo oggi il nuovo aggiornamento settimanale per il nostro portafoglio di Trading Avanzato. Questo particolare modello si compone costantemente di sei titoli internazionali quotati sul mercato Usa, selezionati in base alle raccomandazioni di un pannello di importanti broker e analisti internazionali. Alle attuali quotazioni di borsa queste società risultano sottovalutate rispetto al mercato e presentano forti prospettive in termini di performance, solidità del business, e crescite dei dividendi. I titoli vengono monitorati e aggiornati ogni giovedì. In sintesi, il portafoglio ricerca i titoli più “alla moda”, inseguendo il trend al rialzo e vendendo rapidamente quelle posizioni che non sono più allineate ai requisiti di crescita richiesti. Come si evidenzia dalla nuova tabella settimanale sopra (vedi colonna Potenziale % 6-12 mesi), il  portafoglio presenta secondo gli analisti una crescita potenziale media pari a +17,1% nei prossimi 6-12 mesi, a cui si sommano dividendi medi pari a 3,1% annuo, con target variabili tra il 12,4% per il titolo con il potenziale minore e il 21,3% per il titolo con le migliori prospettive. Il price earning medio del portafoglio è pari a 13,7 volte gli utili, con una raccomandazione media degli analisti e broker internazionali pari a 1,8 BUY . Il Pay Out medio è pari allo 0,4 (vedi tabella). Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro.
2) Rating attuale mercato: 90 SOPRAVVALUTATO, rischio elevato (La scala del giudizio si basa su una lunga serie pluriennale di dati storici calcolati su un vasto campione di titoli e si muove da 1-100 in cui rating 1 = Migliore momento per comprare, rating 100 = Peggiore momento per comprare). Il mercato continua a mostrare segni di surriscaldamento e le attuali valutazioni consigliano particolare cautela per i prossimi mesi. Nonostante il rating complessivo dell’indice sia negativo, continuiamo ad indentificare all’interno dell’indice singole società in controtendenza, con rating ancora interessanti.
3) Strategia: Considerati i livelli elevati degli indici azionari, continuiamo a privilegiare business più difensivi, con dividendi stabili e potenzialmente in grado di crescere con qualsiasi andamento di mercato. Confermiamo per le prossime settimane una linea prudente, con una rischiosità del portafoglio inferiore del 20% rispetto al mercato, con un Beta pari a 0,8. Per il nostro modello di Trading Avanzato, formato costantemente da sei titoli ad elevato potenziale, selezioniamo ogni settimana un ristretto numero di società leader, operanti in business consolidati, con dividendi e ricavi in crescita, in grado di ottenere performance superiori al mercato in un’ottica di medio lungo termine. Per ridurre la volatilità complessiva, attualmente abbiamo diversificato il portafoglio su più settori che riteniamo strategici. Due società appartengono al comparto petrolifero, una società al comparto tabacco, due società al comparto farmaceutico, e una società al settore bevande…
4)  Movimenti da fare: Tutte le posizoni sono da mantenere fino a giovedì prossimo.
5) Titoli caldi: Occidental Petroleum, quotato sul Nyse con simbolo OXY . Alle quotazioni attuali di 87,82 dollari (quinto titolo in tabella sopra) il titolo risulta particolarmente sottovalutato rispetto alle medie storiche e mostra un target a 6-12 mesi pari a 106,50 dollari. Si tratta del titolo con il maggiore potenziale di crescita del portafoglio.
Descrizione del business: Fondata nel 1920 ed oltre 12.000 dipendenti, la società è impegnata nella ricerca e sviluppo di giacimenti di petrolio e  gas negli Stati Uniti e a livello internazionale. La società opera in tre settori: Petrolio e Gas, Chimico e stoccaggio. L’azienda produce petrolio e derivati, gas naturale liquido (LGN), e gas naturale. Le attività nazionali sono concentrate prevalentemente in California, Colorado, Kansas, Montana, New Mexico, North Dakota, Oklahoma, Texas e West Virginia, mentre le operazioni petrolifere internazionali sono situate in Bahrein, Bolivia, Colombia, Iraq, Libia, Oman, Qatar, Emirati Arabi Uniti e Yemen. Attualmente, la società detiene riserve per circa 3.296 milioni di barili.
Valutazioni in base al dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 11 anni consecutivi. Il dividendo attuale è pari al 2,9% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 40%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 5 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 17,2% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi tassi di crescita conseguiti nell’ultimo quinquennio, tra dieci anni il dividendo potrebbe già attestarsi al 12%. Nel corso degli ultimi anni il rendimento medio percentuale del dividendo si è mosso in un range oscillante da un minimo dell’1,4% annuo nei periodi di maggiore sopravvalutazione del titolo, fino ad un massimo del 2,4% annuo nei periodi di maggiore sottovalutazione. Il dividendo attuale, pari al 2,9% annuo, indica una quotazione a forte sconto del titolo rispetto alla media storica. Per ritornare nuovamente in area di sopravvalutazione, il titolo dovrebbe crescere di +98% dai livelli attuali e questo fattore riconferma il titolo nel nostro portafoglio di Trading Avanzato anche per questa settimana.
6) Performance: Seguendo metodicamente le nostre indicazioni, un capitale di soli 9.648 dollari investito il 26/11/2004, data di partenza del portafoglio è diventato oggi 147.245 dollari , con un guadagno complessivo pari a  +1.426% , contro un risultato della Borsa Usa (indice S&P500) pari a +44% nello stesso periodo .
Paolo Crociato

Autore: London Market Research Ltd

Fonte: strategyinvestor.com

Articoli Simili

Trading di brevissimo: Stm e Tenaris

Administrator

Fca: accordo per la vendita di Magneti Marelli

Administrator

Banche italiane: cosa succede al settore core di Piazza Affari

Administrator