TrendAndTrading.it

Sterlina stabile perché permane la speranza di evitare uno stallo

euro dollaro usd jpy

Sterlina stabile perché permane la speranza di evitare uno stallo. La situazione è diventata un po’ più tesa nel Regno Unito, infatti la sospensione del Parlamento approvata dalla Regina Elisabetta II non incontra sicuramente il favore di gran parte dei cittadini britannici…

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


By Vincent Mivelaz – SwissQuote


La misura, se applicata, farebbe diminuire il numero di giorni che rimangono ai parlamentari britannici per bloccare un’uscita senza accordo dall’UE, di 32-35 giorni, a seconda della data di applicazione, prevista non prima del 9 settembre.

La sterlina, però, sembra resistere alle ultime notizie, perché rimangono sul tavolo diverse soluzioni, fra cui un’azione legale contro la sospensione voluta dal premier Johnson, un voto di sfiducia, e una proposta di legge che bloccherebbe una Brexit dura, opzioni che danno ai trader della GBP ragione di propendere per un rialzo.

Lo spazio di manovra sembra, tuttavia, circoscritto: la sospensione darebbe solamente 6 giorni di tempo fino al rientro ufficiale dei parlamentari britannici, martedì prossimo, dalla pausa estiva, per cui il tempo stringe, nonostante l’intenzione dei parlamentari di convocare intensi dibattiti d’emergenza prima della scadenza per la Brexit in programma fra due mesi.

I rischi per la GBP continuano a essere inclinati al ribasso, come suggerisce l’indice dell’inversione del rischio delta 25, che punta al -1,86%, vicino ai minimi da 4 mesi.

Sembra piuttosto difficile decifrare il piano per la Brexit del premier britannico Boris Johnson; la scorsa settimana, infatti, aveva accettato la “sfida dei 30 giorni” lanciata da Merkel per trovare una soluzione appropriata sul backstop irlandese e disarmare il parlamento britannico mirava probabilmente a sbloccare la posizione dell’UE, consentendo così una modifica degli accordi attuali sulla Brexit.

Comunque sia, pare che si stiano cercando diverse vie per esautorare la leadership britannica, cosa che metterebbe a repentaglio i piani desiderati.

Dato che la prossima settimana i parlamentari britannici rientreranno dalla pausa estiva, la GBP sarà volatile e gli investitori monitoreranno con attenzioni gli sviluppi della Brexit.

Per il momento, la coppia GBP/USD dovrebbe rimanere sotto pressione, avvicinandosi a 1,2170 nel breve termine, in vista della pubblicazione della seconda stima sul PIL USA.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

GBP sull’ottovolante ribassista

Administrator

Forex attesa sui mercati

Administrator

RBA: i dati avvalorano un taglio del tasso a dicembre

Administrator