TrendAndTrading.it

Tenaris sul target; inseriti ordini di ingresso su altri titoli

Monete 2

Riassunto operativo in breve : Durante la seduta di ieri è stata chiusa la posizione su Tenaris che ha raggiunto il target di breve periodo. La nostra esposizione long è dunque scesa a 4 titoli (Generali, Snam, Telecom, Unicredit), con ordini di ingresso già posizionati su Eni e Intesa….


Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Le posizioni short aperte in settimana su Fiat e Luxottica vanno tutelate con stop sui livelli di ingresso, in modo da uscire senza perdite in caso di ripartenza al rialzo. Su Enel e Tenaris rimaniamo in osservazione in quanto mancano nuovi segnali chiari su cui poggiare l’operatività.

N.B. : il prezzo di ingresso sul titolo Snam è stato ricalcolato per comprendere la cedola di 0.10 euro per azione pagata dal titolo il 21/10 scorso. Ricordo che con questo bollettino seguiamo quotidianamente solo i 10 titoli del FtseMIB a maggiore capitalizzazione ; analisi ed approfondimenti su tutti gli altri titoli quotati a Milano possono essere richiesti contattando Borseggiando.it ai consueti recapiti telefonici, e.mail o Skype.

Aggiornamento al quadro tecnico sui 10 titoli più capitalizzati del FtseMIB. Livelli aggiornati in base alla chiusura daily del 06/11/13 :

Enel [last 3.208 ; +1.97%] : regoliamo a 3.215 e 3.235 le resistenze più vicine ed a 3.115/125 il più vicino supporto di rilievo. Rimaniamo ancora in osservazione in quanto non sono stati prodotti ieri segnali chiari di ripristino della tendenza rialzista. Interverremo long, previa aggiornamenti, solo dopo un riavvicinamento ai supporti.

Eni [last 18.36 ; +0.33%] : alziamo a 18.10/15 ed a 17.95 i supporti principali settimanali, punti di ripresa del rialzo in caso di arretramenti, sulla cui tenuta poggiano aspettative di rottura in settimana della resistenza a 18.45 con proiezioni in prima istanza tra 18.60/65 e successivamente fino a 18.95/19.00 (target). Il livello di ingresso long fissato ieri a 18.05 non è stato raggiunto e va alzato per oggi a prezzi non superiori a 18.45 ; stop da valutare con le prossime analisi, solo dopo una eventuale chiusura daily inferiore a 17.95.

Fiat [last 5.68 ; +0.26%] : abbassiamo a 5.69 e 5.74 le resistenze più vicine, sulla cui tenuta poggiano le potenzialità di ripresa finb da subito del ribasso con proiezioni già note a 5.115/5.145 (target). Dai supporti intermedi a 5.580 e 5.425/460 potrebbe ancora scattare qualche provvisoria reazione in fase di discesa. La posizione short impostata il 04/11 da 5.765 è da conservare con nuovo stop sul semplcie ritorno al loivello di ingresso (5.765).

Generali [last 17.27 ; +0.41%] : nessuna modifica allo scenario visto ieri. Confermiamo a 17.09/14 ed a 16.93/96 i supporti principali settimanali, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti, sulla cui tenuta poggiano le aspettative di estensione del rialzo fino al noto target di quota 17.83/89. Dalle vicine resistenze intermedie a 17.35 e 17.41/43 potrebbe ancora scattare qualche provvisorio arretramento in seno al movimento rialzista atteso. La posizione long impostata il 30/10 da 17.05 va ancora conservata ; valuteremo l’eventuale uscita in stop (previa aggiornamenti) solo in presenza di una chiusura daily inferiore a 16.93.

Intesa [last .795 ; +0.28%] : i supporti principali di breve periodo sono disposti non prima di 1.745/755 e 1.715/725, punti di ripresa del rialzo in caso di arretramenti. La resistenza più vicina è invece disposta a 1.815/825. Le aspettative sono di provvisorio riavvicinamento ai supporti nelle prossime 3-5 sedute. Confermiamo un ordine di ingresso long da prezzi non superiori a 1.760, con obiettivo 1.915/920 ; stop da valutare con le prossime analisi solo dopo una eventuale chiusura daily inferiore a 1.715.

Luxottica [last 39.25 ; +1.06%] : regoliamo a 39.40 la resistenza più vicina, sulla cui tenuta poggiano le potenzialità di rirpesa a breve del ribasso con proiezioni fino a 36.90 (obiettivo più vicino) e successivamente 35.45/35.75 (target principale). La posizione short impostata il 04/11 da 39.45 va conservata con stop sul semplice ritorno al livello di ingresso (39.45).

Snam [last 3.796 ; +0.85%] : alziamo a 3.755/760 il supporto più vicino ed a 3.73 il principale settimanale, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti. Confermiamo aspettative di rottura della resistenza a 3.83/85 con proiezioni a 4.00/4.01 (target principale) ed eventualmente 4.035. La posizione long impostata il 27/09 da 3.655 [compresa la cedola del 21/10, n.d.A.] è ancora da conservare ; valuteremo con le prossime analisi una eventuale uscita in stop solo in presenza di una chiusura daily inferiore a 3.730. 

Telecom Italia [last 0.752 ; +3.16%] : alziamo a 0.733/737 ed a 0.710/713 i supporti principali di breve periodo, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti. Confermiamo proiezioni rialziste a 0.759/763 (target). La posizione long impostata il 30/10 da 0.705 è da conservare con nuovo stop sul semplice ritorno al livello di ingresso (0.705).

Tenaris [last 17.67 ; +0.45%] : il titolo ha segnato ieri massimi a 17.93, intercettando la nota area/target a 17.76/17.85 indicata con le ultime analisi. La posizione long impostata il 07/10 da 16.74 è stata chiusa sul target. Fissiamo adesso a 17.78/85 ed a 18.00 le nuove resistenze più vicine ed a 17.45/47 il più vicino supporto. Fino a domani rimarremo in osservazione, attendendo nuove indicazioni direzionali (ora assenti) per tornare eventualmente in acquisto nelle prossime giornate.

Unicredit [last 5.535 ; +1.28%] : fissiamo a 5.495 il nuovo supporto più vicino e confermiamo a 5.40/42 il supporto principale per la settimana in corso, punti di ripresa del rialzo in caso di riavvicinamenti, sulla cui tenuta poggiano aspettative di allargamento del rialzo fino a 5.83/5.85 (target principale). La posizione long impostata il 28/10 da 5.300 è da conservare con stop sul semplice ritorno al livello di ingresso (5.300).

Fonte: Borseggiando

Articoli Simili

Corn weekly: nuovo segnale dopo il raggiungimento del target

Administrator

Amazon – abbassata la resistenza, prezzi in avvicinamento al target

Administrator

Amazon – scenario invariato dalla scorsa settimana

Administrator