TrendAndTrading.it

TRY, gli interventi non aiuteranno

mercati emergenti fed usd chf bns oro banche centrali rba dazi gbp

TRY, gli interventi non aiuteranno. Potrebbero sorgere domande su ciò che in realtà avvia la fase di recupero della lira turca nonostante l’ultimo annuncio delle sanzioni statunitensi contro l’economia turca…..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


By Vincent Mivelaz – SwissQuote


Alcuni potrebbero dire che le sanzioni sono più lievi di quanto si pensasse inizialmente; tuttavia sembra che i recenti sforzi dello stato turco per stabilizzare la TRY abbiano probabilmente un effetto limitato.

Mentre l’incursione delle forze turche avanza attraverso la Siria nordorientale per neutralizzare la milizia curda nella regione, sembra che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan non dovrebbe arretrare in vista dell’attuale situazione politica, aprendo la strada a nuove sanzioni commerciali e facendo pressione sulla Banca centrale turca per fare ulteriori tagli.

Il peggioramento delle difficoltà economiche sta pesando sulla lira a seguito del rilascio dei deboli dati sulla produzione industriale nel mese di agosto, con una produzione mese su mese e su base annuale in calo del -2,80% (precedente:4,30%) e -3,60% a / a rispettivamente.

Pertanto, quest’ultimo mette in dubbio i tempi delle prossime fasi di allentamento della CBT, poiché la sua ultima valutazione dell’economia turca per una “ripresa moderata” ha piuttosto ridotto il margine per ulteriori tagli.

Vorremmo piuttosto suggerire che la CBT probabilmente adotterà una posizione più accomodante la prossima settimana, poiché le attuali sanzioni statunitensi sui funzionari turchi e un aumento dei dazi sulle importazioni dal 25% al 50% dovrebbero mantenere la TRY sotto costante pressione.

In questo contesto, gli interventi delle banche statali turche, che la scorsa settimana hanno superato i 3,5 miliardi di dollari, non dovrebbero essere sufficienti a limitare il declino.

L’USD/TRY è attualmente scambiato a 5.9125, avvicinandosi a 5.9380.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

GBP sull’ottovolante ribassista

Administrator

Forex attesa sui mercati

Administrator

RBA: i dati avvalorano un taglio del tasso a dicembre

Administrator