TrendAndTrading.it
Image default

UE: crescita debole, accelera l’inflazione

L’Eurozone è in bilico: i dati riferiti al T4 del 2018 suggeriscono che l’economia europea sta crescendo a rilento, sulla scia dell’indebolimento della domanda cinese, delle dispute sino-americane e dello stallo sulla Brexit……..

By Vincent Mivelaz – SwissQuote


Dopo un rialzo annuo del PIL pari all’1,20% nel 2018, minimo da 5 anni, sembra che l’inflazione si stia riprendendo.

Il contributo derivante dalle retribuzioni più alte sta finalmente facendo effetto.

Il recente aumento all’1,10% del tasso d’inflazione di fondo riferito a gennaio (precedente: 1%), riconducibile ai servizi, oltre al continuo calo del tasso di disoccupazione (+7,90% a dicembre 2018) dovrebbero sostenere l’economia europea.

Anche se la Banca Centrale Europea prevede che il PIL e l’inflazione di fondo raggiungeranno rispettivamente l’1,50% e l’1,60% nel 2019, crediamo che queste cifre possano subire una revisione al prossimo comitato di politica monetaria di marzo.

Non ci aspettiamo che la BCE modifichi la sua impostazione sugli stimoli, perché il rischio di una recessione nell’UE è molto basso.

È probabile una stabilizzazione dell’economia dell’UE, se vi sarà una risoluzione delle questioni attuali, incluse una tregua nella disputa commerciale fra USA e Cina e una Brexit morbida.

Il miglioramento delle cifre sull’occupazione negli USA emerso venerdì scorso dovrebbe sostenere il biglietto verde contro l’EUR nel breve termine.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

Australia. Questa è la fine del rally?

Administrator

GBP. La quiete dopo la tempesta?

Administrator

L’economia della Cina accelera

Administrator