TrendAndTrading.it

X: Analisi settimanale commodities : Forte ribasso per le quotazioni del Brent nelle ultime sedute

ORO4

– Tra tutte le principali commodities come possiamo evincere dalla tabella solo il gas naturale e i metalli preziosi, dopo il forte ribasso precedente, hanno registrato durante le ultime cinque sedute un movimento ascendente..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


 

Questi ribassi sono parzialmente attribuibili anche alla ritrovata spinta rialzista del dollaro americano sui principali cross dopo che la scorsa settimana in seguito alla comunicazione delle minute del Fomc su una possibile riduzione dell’ammontare di Qe gli investitori hanno iniziato a liquidare posizioni rialziste sui mercati tornando in acquisto di dollari americani.

 

Analisi
Forte ribasso per le quotazioni del Brent nelle ultime sedute: dopo essersi portato a contatto con un’importantissima area resistenziale (evidenziata sul grafico) ed aver configurato un triangonale diagonale, figura tecnica di inversione soprattutto in cima ad una trend direzionale, è iniziata una fase discendente che lo ha condotto rapidamente a raggiungere i nostri target ribassisti in precedenza evidenziati in area 113.57-112.49 definendo così un downtrend di otto figure dai massimi di periodo. Tendenza che dopo il forte e recente ribasso rimane chiaramente ribassista, ma vi sono delle possibilità di assistere ad un rimbalzo nelle prossime ore: qualora i recenti minimi dovessero riuscire a sostenere il mercato si potrà generare una correzione rialzista che condurrà il Brent a ritestare le resistenze a 114.63-115.32, prima di iniziare nuovamente la strada discendente. Sul timeframe H4 analizzato possiamo inoltre individuare una chiara divergenza positiva formatasi sul Rsi che mostra l’allentamento delle pressioni ribassiste in atto con inoltre la formazione di un possibile segnale bullish sull’oscillatore stocastico. Importante ricordare che tra poco come ogni mercoledì verranno diramate le scorte settimanali di petrolio previste in calo a 2.4M di barili rispetto alla rilevazione di sette giorni fa.

Dopo il forte scivolone intercorso nelle precedenti sedute in seguito alla rottura dei minimi annuali il gold ha raggiunto un’importante base supportiva posta a 1558.60 livello dal quale nelle ultime sedute si è definito un rimbalzo tecnico, ancora attualmente in corso. Importanti i livelli supportivi raggiunti in quanto hanno definito la formazione di un pattern armonico rialzista, Bullish Bat pattern, che sta appunto riportando gli acquisti durante le ultime sedute. Indicatori che dopo essersi portati in forte area di ipervenduto si trovano attualmente in zona neutrale. Per queste ragioni ci attendiamo una prosecuzione del rialzo nelle prossime sedute che riporteranno quantomeno in prima battuta la commodity a raggiungere una prima area resistenziale evidenziata tra 1625-1636$ l’oncia, livelli che in caso di test definiranno una successiva correzione.

In seguito i rialzisti potranno rientrare nuovamente sul mercato e in caso di successivo superamento dell’area di resistenza precedentemente citata si avrebbe una nuova conferma bullish con possibilità di approdare fino in area 1661, livello chiave perchè rappresenta la possibile conferma del pattern armonico rialzista creatosi sui minimi di periodo. View bullish che verrebbe negata solo in caso di cedimento dei minimi di periodo violando al ribasso la figura armonica formatasi.

Anche l’argento nella seduta dello scorso 20.02 ha violato un’importante area supportiva di medio termine definendo nuovi minimi annuali e raggiungendo nel medesimo giorno, molto velocemente, la successiva fascia supportiva posta tra 28.37-28.14 dai quali livelli stiamo registrando un ritorno dei tori. Fin quando l’area di supporto sosterrà il mercato siamo bullish sul silver con primo target da porre a a 29.79$ livello che corrisponde ad una forte resistenza statica che respingerà l’uptrend della commodity almeno nel breve termine. Solo un breakout con conferme su ampi timframe farebbe ritornare la positività anche nel medio termine con prospettive di ulteriore ascesa.

Fino a che questa resistenza non verrà oltrepassata non possiamo escludere, successivamente, di assistere a nuovi affondi ribassisti.

 

X Trade Brokers Italia


Discaimer: X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità. 

Fonte: XTB

Articoli Simili

ORO ($) Pivot point (livello di invalidazione): 1509,00

Administrator

PETROLIO (WTI) La tendenza resta al rialzo.

Administrator

Oro instabile con i progressi Brexit e Guerra Commerciale

Administrator