TrendAndTrading.it

X: Analisi settimanale commodities : Sul Brent si è definito un pattern candlestick su timeframe H4 decisamente ribassista

PETROLIO3

Durante le ultime  cinque  sedute  troviamo  quasi tutte le commodities in territorio  positivo grazie anche all’indebolimento del  dollaro americano che si è  registrato.  In  rosso troviamo solamente il cotone (- 4.16%) e il caffè che staziona ancora in  prossimità dei minimi in area 132 registrati  qualche settimana fa…..

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Praticamente  invariata la performance del petrolio,  sicuramente da sottolineare il forte  rimbalzo dell’argento che sale di quasi 4  punti e del gas naturale che prosegue  ancora una volta nel movimento  ascendente in corso ormai da parrechie  settimane.

Dopo  l’ottimo rimbalzo tecnico registrato nelle precedenti sedute per le  quotazioni del brent che da area 107$ al barile si erano riportato fino a 111.22,  primo nostro target rialzista, livello anche leggermente superato intraday, si è  definito un pattern candlestick su timeframe H4 decisamente ribassista, trattasi  di un engulfing bearish che ha  riportato nuovamente la tendenza  discendente  sulla commodity. Vendite proseguite per tutta la giornata di mercoledì scorso che  hanno altresì superato i livelli supportivi di breve termine individuati configurando  un segnale di continuazione del ribasso  con la candela del 3.04 conclusasi alle  ore 18. Il brent ha così proseguito nella sua discesa e naenche l’area di supporto  posta a 107 è riuscita sostenere le quotazioni, salvo un nuovo lieve rimbalzo,  definendo in seconda battuta nuovi minimi di periodo in area 103.42, successivo  importante supporto di medio termine. Da tali livelli l’oro nero ha registrato una  prima fase di rimbalzo, generando una conferma col superamento  di  105.50,  primo stacolo di breve; dopo una fase di ritracciamento che potrebbe definirsi  nelle prossime ore il Brent potrà riportarsi fino ai precedenti livelli  di supporto,  ora trasformatosi in resistenza.  Un primo segnale positivo si configurerebbe in  caso di breakout di 106.81 che darebbe la possibilità al brent di approdare fino a  108.25-109.05 prima importante area resistenziale. Attenzione qualora le vendite  dovessero ripresentarsi nelle prossime ore/giornate violando i minimi di periodo il  ribasso proseguirebbe fino al successivo supporto, livello molto importante anche  da un punto di vista psicologico in quanto cifra tonda, di area 100. Ricordiamo  che oggi pomeriggio, come ogni mercoledì alle ore 16.30, verranno diramate le  scorte settimanali di petrolio che potranno riportare nuova direzionalità sul  sottostante.  


Nonostante lo spike ribassista  che si è definito nella seduta dello scorso 4.04  l’oro, durante la seconda parte di giornata, ha rimbalzato con decisione  chiudendo in area 1552$ l’oncia senza così definire nuovi segnali di continuazione  del ribasso su timeframe giornaliero.  Segnale tecnico che è stato seguito dagli  investitori che nelle ultime sedute, come risulta evidente dal grafico, sono tornati  in acquisto  del metallo prezioso  riportatosi agli attuali 1580$ l’oncia.  La  nostra  figura armonica, su base giornaliera, resta così ancora confermata, riteniamo che  l’uptrend potrà proseguire anche nelle prossime giornate conducendo così l’oro a  ritestare i massimi relativi precedenti posti a 1616$.  Nuovo segnale positivo  proprio in caso di prosecuzione del rialzo con relativo breakout di tale resistenza  con successivo target posto a 1645$. Anche gli indicatori confermano la nostra  view rialzista: con la definizione dei recenti minimi si è configurata una doppia  divergenza  positiva sia sul Rsi che sullo  Stocastico.  Il nostro outlook rialzista  verrebbe negato  solo qualora l’oro riuscisse a definire nuovi minimi di periodo  con conferme su ampi timeframe.


Molto tecnico il movimento del silver che dopo la prolungata fase di debolezza è  giunto a testare in maniera molto precisa  la possibile area di inversione che  avevamo in precedenza definito  compresa tra  26.74-27.19 livelli dove si è  configurato un pattern armonico rialzista che ha riportato gli acquisti durante le  ultime giornate. Raggiunta proprio nella giornata di ieri un primo livello resistivo  che potrà almeno  nel breve respingere le velleità rialziste in quanto anche gli  indicatori di breve termine sono giunti in forte area di ipercomprato. Fintanto che  comunque  i minimi della scorsa settimana riusciranno a sostenere il metallo prezioso l’outlook rimane positivo con target da porre  tra 29.80-30.24 primi  importanti livelli di resistenza che definiranno in seconda battuta uno storno.

X Trade Brokers Italia


Discaimer: X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità. 

Fonte: XTB

Articoli Simili

Petrolio : PETROLIO (WTI) Target 57,30

Administrator

Oro e Argento : ORO ($) Resistenza chiave a breve termine a 1435,00

Administrator

Oro aumenta dopo gli influssi negli ETF

Administrator