TrendAndTrading.it

X: Analisi settimanale – Le commodities tentano un recupero dai minimi di periodo

occhiali

In seguito al rimbalzo registrato la scorsa ottava sui mercati finanziari tornano ad apprezzarsi le principali commidities che rimbalzano così dopo aver definito degli importanti minimi di periodo …

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


 

Per quanto riguarda il Brent molto importante è stato il test nella seduta di lunedì dell’area supportiva evidenziata tra 95.90-97.64 da cui i tori sono rientrati finalmente in acquisto, dopo una lunghissima tendenza ribassista. Dopo una prima parte di giornata decisamente negativa il brent ha rimbalzato dal supporto posto a 95.90 chiudendo la seduta ben oltre l’altro importante livello supporto posto a 97.64 confermando così le possibilità di rimbalzo nelle successive sedute, che si è puntualmente verificato. Ritorno della debolezza nella seconda parte di settimana dove però il fondamentale supporto posto a 97.64, in caso di cedimento si sarebbero definiti nuovi minimi di periodo, ha retto alle pressioni ribassiste generando un successivo deciso rialzo. Apertura positiva stamane, con la formazione di un gap up, in seguito alla positività sui mercati finanziari. I livelli di resistenza da monitorare con massima attenzione nelle prossime giornate si trovano a 102.42-102.94, in caso di superamento soprattutto del secondo livello di resistenza si registrerebbe un nuovo segnale long che riporterebbe l’oro nero a 104.56 e successivamnete fino a 106.62. Il livello supportivo chiave si trova a 97.20, minimi di venerdì scorso, in caso di cedimento si configurerebbe un nuovo segnale short che porterebbe a definire nuovi minimi di periodo in area 95 e successivamente anche fino a 93.72-93.24.

 


 

L’oro prosegue nella sua fase di rimbalzo dopo la definizione degli importanti minimi di periodo registrati a 1526, aiutato anche dalle possibile nuove politiche di quantitative easing, a cui l’amministrazione americana nelle dichiarazioni di settimana scorsa con la pubblicazione del Beige Book, ha lasciato le porte aperte. Qualora dovessero esserci nuove immissioni di liquidità nel prossimo futuro le quotazioni dell’oro potranno sicuramente risentirne positivamente. Analizzando tecnicamente la situazione dopo il tentativo fallito di mercoledì scorso di superare la resistenza posta a 1634$ l’oncia, la chiusura daily è stata sotto questo livello dopo uno spike rialzista registrato intraday, si è configurato una fase di ritracciamento nella seconda parte di settimana. I livelli da monitorare rimangono gli estremi di settimana scorsa: in caso di superamento di 1640.64 si avrebbe un nuovo segnale long con target 1680-1700$ l’oncia; qualora i minimi di venerdì dovessero cedere si avrebbe almeno nel breve un ritorno della negatività che porterebbe ad un test di area 1531.96, spartiacque per il mercato, in caso di cedimento si definirebbero nuovi minimi di periodo.

 


Torna la positività anche sul silver, metallo prezioso molto utilizzato nell’industria che segue molto da vicino l’andamento dei mercati finanziari. Dopo aver configurato un triangolo simmetrico di inversione un importante segnale rialzista si è configurato il 6.06 con il superamento della resistenza della figura tecnica e successivamente della resistenza statica posizionata a 28.69, che ha generato un deciso uptrend. Rialzo che, dopo aver testato la prima resistenza passante a 29.70 e portatosi in ipercomprato (Rsi>70) ha registrato alcune prese di beneficio e un conseguente storno sul mercato. Importante la tenuta del supporto posto a 28.07, solo “sporcato” intraday, ma che non ha dato segnali di continuazione della fase ribassista. Fintanto che rimarrà inviolato questo livello supportivo ci attendiamo un approdo fino a 29.34-29.18, obiettivi di breve per il mercato. In caso di prosecuzione del rialzo positivo un superamento di 29.88 che riporterebbe il silver fino a 30.81. Segnale short in caso di rottura di 27.93 e soprattutto di 27.20 che porterebbe a definire nuovi minimi di periodo.

X Trade Brokers Italia


Discaimer: X- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l’influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l’investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l’utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l’investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità. 

Fonte: XTB

Articoli Simili

Oro instabile con i progressi Brexit e Guerra Commerciale

Administrator

ORO ($) Supporto intraday intorno a 1488,00

Administrator

PETROLIO (WTI) Il rialzo prevale

Administrator