TrendAndTrading.it
Image default

X-P: Dax Avvio d’anno al top

Primi scorci d’anno su nuove vette per l’indice Dax che ha aggiornato i massimi dall’agosto del 2015…………

Se vuoi ricevere le principali notizie di TrendAndTrading.it iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


Articolo tratto da X-press Trends – Deutsche Asset & Wealth Management – del 05 Gennaio 2017


Per investire su questo indice, Deutsche Bank mette a disposizione un Bonus Cap su Dax con scadenza fissata il 13 novembre 2017. Se nei prossimi 11 mesi il paniere non scenderà mai a toccare la barriera (8.575 punti), distante circa il 26 per cento dalle attuali quotazioni, l’investitore otterrà 112,34 euro (12,34 di Bonus). Il prodotto è acquistabile a 105,40 euro e, pertanto, la performance potenziale è vicina al 7 per cento. Se invece il Dax scenderà sotto il livello barriera l’investitore perderà la possibilità di ottenere il bonus a scadenza e, se l’indice non si riporterà sopra il valore iniziale, incorrerà in una perdita.

Ford fa retromarcia e investe negli States, Trump canta vittoria

> FORD – Ford ha rinunciato all’investimento in Messico per l’impianto di San Luis Potosi, dirottando parzialmente i fondi per l’ampliamento di uno stabilimento in Michigan. L’ammontare dell’investimento previsto in Messico era di 1,6 miliardi di dollari, mentre quello in Michigan sarà di 700 mln. Mossa plaudita dal neo-presidente Trump che ha invitato General Motors a fare lo stesso disinvestendo dal Messico.

> AUTO – Nell’intero 2016 le immatricolazioni di auto in Italia sono state 1.824.968, con una crescita del 15,82 per cento. Per il 2017 il Centro Studi Promotor stima il ritorno sopra la soglia dei 2 milioni di auto vendute.

> GERMANIA – Balzo dell’inflazione tedesca che si è attestata a dicembre 2016 all’1,7 per cento annuo, più che raddoppiata rispetto allo 0,8 per cento del mese precedente e sui massimi da luglio 2013.

> LSE – Euronext ha raggiunto un accordo per l’acquisto dal London Stock Exchange delle attività di clearing francesi per 510 milioni di euro. Tra le condizioni dell’accordo c’è il completamento della fusione tra Deutsche Boerse e Lse.

BONUS Ü che si è attestata a dicembre 2016 all’1,7 per cento annuo, più che raddoppiata rispetto allo 0,8 per cento del mese precedente e sui massimi da luglio 2013.

> LSE – Euronext ha raggiunto un accordo per l’acquisto dal London Stock Exchange delle attività di clearing francesi per 510 milioni di euro. Tra le condizioni dell’accordo c’è il completamento della fusione tra Deutsche Boerse e Lse.

 

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

Petrolio: Brusca retromarcia

1admin

Oro. Perdere brillantezza

Administrator

Eni – Gioco di sponda

Administrator