TrendAndTrading.it

X-P: Eni Giocare di sponda

L’accordo dell’Opec e il balzo dei prezzi del petrolio hanno sostenuto il recupero del titolo Eni. Per investire sul colosso petrolifero con un prodotto a brevissima scadenza Deutsche Bank mette a disposizione un Bonus Cap su Eni…………

Se vuoi ricevere le principali notizie di TrendAndTrading.it iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


Articolo tratto da X-press Trends – Deutsche Asset & Wealth Management – del 02 Dicembre 2016


Il certificato scade il 16 gennaio e, se alla chiusura degli scambi di questa data, Eni quoterà sopra la barriera, posta a 12 euro, l’investitore riceverà 117,70 euro. Il Bonus Cap è acquistabile a 112,15 euro e, pertanto, la performance potenziale è pari circa il 5 per cento in un mese e mezzo. A Piazza Affari il titolo Eni viaggia in area 13,60 euro, oltre 11 punti percentuali sopra la barriera. Se invece il 16 gennaio Eni quoterà sotto 12 euro, l’investitore andrà incontro a una perdita.

Sì o No, è l’ora del referendum. Accordo storico dell’Opec mette le ali al petrolio

> ITALIA – Dopo mesi di aspri confronti, domenica 4 dicembre gli italiani voteranno per il referendum costituzionale. I sondaggi vedono avanti il fronte del No, ma è alto il numero degli indecisi. Il voto è percepito all’estero come un test sulla stabilità del Governo e del Paese.

> PETROLIO – Accordo storico dell’Opec che ha deciso di tagliare la produzione di petrolio a 32,5 milioni di barili al giorno. Si tratta della prima riduzione in otto anni. Dopo l’accordo dei Paesi produttori di greggio, le quotazioni del Brent sono volate oltre quota 50 dollari.

> STATI UNITI – Donald Trump ha scelto due pedine chiave per la sua squadra di governo: Steven Mnuchin sarà il nuovo segretario al Tesoro, mentre Wilbur Ross diventerà segretario al Commercio. Mnuchin ha promesso la più grande riduzione di tasse dai tempi di Reagan.

> INFLAZIONE – Torna il segno più davanti all’infl azione italiana. A novembre i prezzi al consumo sono aumentati dello 0,1 per cento rispetto ad un anno fa. A crescere è soprattutto il “carrello della spesa”, che segna un progresso dello 0,6 per cento rispetto a novembre 2015.

 

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

X-P: FCA Venti gelidi

Administrator

X-P: MSCI World Industrial Index Rotazione proficua

Administrator

X-P: Sterlina Il ‘no deal’ è più lontano

Administrator