TrendAndTrading.it

X-P: Eni Obiettivo in vista

porsche intesa sanpaolo carrefour enel telecom x-p fca

Eni Obiettivo in vista. Utili sotto le attese, ma obiettivi di crescita della produzione confermati per il 2019. È la fotografia di Eni del primo trimestre 2019…….

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Articolo tratto da X-press Trends – Deutsche Asset & Wealth Management – del 21 Giugno 2019


Per prendere posizione sul colosso petrolifero, Deutsche Bank propone un Bonus Cap su Eni con scadenza prevista il 19 febbraio 2021.

Se entro questa data il sottostante non scenderà mai fino alla barriera, posta a 10,23 euro e distante oltre 29 punti percentuali dalle attuali quotazioni, l’investitore otterrà 113 euro.

Acquistando il prodotto a 101 euro, la performance potenziale a scadenza è pari all’11,9 per cento.

Se Eni, invece, scenderà fino alla barriera l’investimento si concluderà in positivo solo se il titolo risalirà sopra il valore iniziale (14,62 euro).

Mario Draghi smuove i mercati, la Bce apre a ulteriori tagli e nuovo QE. La Fed diventa più accomodante.

> BCE – L’Eurotower è pronto a mettere in campo nuovi stimoli se l’economia europea non mostrasse segnali di miglioramento. Parola di Mario Draghi che, intervenuto al forum di Sintra, ha aperto le porte a un ulteriore taglio dei tassi e a un nuovo round di Quantitative Easing.

> FED – La Federal Reserve ha lasciato i tassi invariati, cambiando però l’orientamento di politica monetaria. Nel comunicato si legge che le incertezze sulle prospettive sono aumentate ed è sparita la parola “paziente”. Elementi che lasciano presagire un possibile taglio dei tassi.

> AUTO – Il mercato europeo delle quattro ruote è al palo e chiude il mese di maggio con un rialzo modestissimo (più 0,04 per cento) dopo otto cali consecutivi. Un mercato in stagnazione favorito da due elementi: l’incertezza economica e la continua demonizzazione del diesel.

> HUAWEI – Il colosso cinese di infrastrutture per tlc, entrato nella lista nera delle aziende che non possono fare affari con società americane, prevede che le sue consegne globali di smartphone crolleranno tra il 40 e il 60 per cento. Huawei ha tagliato anche le stime di fatturato.

Fonte: TrendAndTrading.it

Articoli Simili

X-P: Intesa Sanpaolo Appuntamento con i conti

Administrator

X-P: Soia risale e segue la trade war

Administrator

X-P: Indice MSCI Brazil Proseguire sulla linea

Administrator